Edilportale.com

Le ultime news dal mondo dell'edilizia
  1. Case Cantoniere, che fine ha fatto il bando Anas?

    14/11/2018 - Che fine ha fatto il ‘Bando Case Cantoniere’, l’iniziativa dell’Anas per dare in concessione per trasformate 30 case cantoniere abbandonate in alberghi, ristoranti, bar e infopoint turistici?   Al momento solo per due di esse - quella di Fiames (Cortina d’Ampezzo) e quella di Dervio - è stato stipulato il contratto di concessione. Per la casa cantoniera di Fiames sono in corso le attività di progettazione esecutiva, propedeutiche alla pubblicazione di un bando di gara per i lavori di ristrutturazione, mentre per la casa cantoniera di Dervio è in corso l’iter autorizzativo per il cambio di destinazione d’uso, necessario per la sua trasformazione in una struttura turistico-ricettiva.   Lo ha detto il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Danilo Toninelli, rispondendo all’interrogazione di tre Senatori che chiedevano quale fosse lo stato di avanzamento del progetto di riqualificazione..
    Continua a leggere su Edilportale.com

  2. Confprofessioni: 'bene flat tax, no alla Centrale unica di progettazione'

    14/11/2018 - No alla Centrale unica di progettazione per le opere pubbliche; sì alla flat tax e agli incentivi fiscali per autonomi e liberi professionisti. Promosso a pieni voti l’ampliamento del programma ‘Resto al Sud’. Bene le misure sull’apprendistato e la promozione dell’occupazione, qualche dubbio sul mutato schema dell’alternanza scuola-lavoro. Da rivedere il rifinanziamento della ‘Nuova Sabatini’.   I liberi professionisti ‘approvano’ la legge di Bilancio 2019. Giudizio sostanzialmente positivo di Confprofessioni, intervenuta lunedì davanti alle Commissioni Bilancio riunite di Camera e Senato sulla manovra economica del Governo Conte, anche se - avverte il presidente, Gaetano Stella - “la strategia di rilancio dell’economia nazionale deve coinvolgere anche il comparto delle libere professioni”.   La strada indicata è quella del programma ‘Resto al Sud’..
    Continua a leggere su Edilportale.com

  3. Decreto Genova, salta 'il cuore' del condono Ischia

    14/11/2018 – Salta la possibilità di applicare le norme del condono del 1985 per i procedimenti ancora pendenti relativi agli immobili danneggiati dal sisma del 2017 che ha interessato l’isola campana di Ischia.   Ieri, infatti, la Commissione Ambiente e Lavori pubblici del Senato ha approvato l'emendamento 25.12 alla bozza di conversione in legge del DL Genova, a firma della senatrice di Forza Italia Urania Papatheu, che sopprime il riferimento al condono del 1985, molto meno restrittivo delle sanatorie del 1994 e del 2003. L’emendamento è stato approvato con 23 voti favorevoli (tra cui quello del senatore M5S dissidente Gregorio De Falco), 22 contrari e l'astensione della senatrice M5S Paola Nugnes. Concluso il lavoro delle Commissioni il testo del decreto approda oggi in Aula al Senato.   Condono Ischia: come è stato modificato dall’emendamento approvato L'emendamento 25.12 modifica..
    Continua a leggere su Edilportale.com

  4. Centrale per la progettazione, la Sicilia ne crea una propria

    14/11/2018 – Alla Sicilia la Centrale per la progettazione ideata dal Governo piace tanto da istituirne subito una di portata regionale. Con la delibera 426/2018, la Giunta ha approvato l’istituzione dell’Ufficio Speciale per la progettazione regionale.   Ufficio speciale per la progettazione regionale L’Ufficio speciale resterà in vita per tre anni, dopo i quali si valuteranno i risultati della sua attività. Al suo interno lavoreranno 50 persone, provenienti da altre strutture della Regione, prevalentemente ingegneri, architetti, geologi e geometri.   Le funzioni dell’Ufficio speciale per la progettazione regionale L’obiettivo, come si legge nella delibera, è ottimizzare le professionalità tecniche degli Uffici centrali e periferici nell’ambito di una nuova struttura temporanea. L’Ufficio speciale, secondo le intenzioni della Regione, sarà determinante per velocizzare la realizzazione delle..
    Continua a leggere su Edilportale.com

  5. ANCE: 'gli obiettivi della Manovra sono irrealizzabili'

    14/11/2018 - La Legge di Bilancio 2019 attribuisce al rilancio degli investimenti pubblici - 15 miliardi di euro aggiuntivi nei prossimi 3 anni - un ruolo decisivo per la crescita economica. Ma se non si snelliscono le procedure che oggi bloccano la realizzazione di qualsiasi iniziativa, questi obiettivi sono irrealizzabili.   Così ha esordito il Presidente dell’Associazione Nazionale dei Costruttori Edili (ANCE), Gabriele Buia, lunedì scorso in audizione sul disegno di Legge di Bilancio 2019 presso le Commissioni Bilancio del Senato e della Camera.   ANCE: ‘manovra basata su investimenti… irrealizzabili’ “La manovra di finanza pubblica per il 2019 - ha detto Buia - si basa su un consistente effetto di crescita economica, in grado di spingere il prodotto interno lordo, già nel corso del 2019, all’1,5%, con un effetto aggiuntivo di 0,5 punti rispetto all’andamento tendenziale. In questo scenario, un ruolo decisivo..
    Continua a leggere su Edilportale.com

   

Articoli correlati

   
Copyright © 2018 Città di Nardò - Area funzionale 1 Lavori Publici. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.